Home > BOURGEOISIE & DEBAUCH, concerto per due pianoforti

BOURGEOISIE & DEBAUCH, concerto per due pianoforti

Daniel Petrica CIOBANU e Alexander GADJIEV

Data: 29 septembrie 2019

Sala Accademica Conservatorio di musica Santa Cecilia, via dei Greci 18, Roma

 

DANIEL CIOBANU

ha ottenuto per la prima volta il plauso internazionale nel 2017 al Concorso Arthur Rubinstein di Tel Aviv, dove ha vinto sia la Medaglia d’argento che il Premio del pubblico. Successivamente si è esibito alla Carnegie Hall, all’Elbphilharmonie di Amburgo, alla Gewandhaus Leipzig, alla Konzerthaus di Berlino, alla St John’s Smith Square di Londra, all’Enescu Festival di Bucarest e in tournée in Giappone, Cina, Taiwan, Sud Africa e Brasile.

 “Un suono pieno e luminoso, un immenso assetto pianistico, sensibilità, un’originalità senza ego schiacciante” (Alain Lompech). La particolare personalità musicale e il comando tecnico di Ciobanu hanno portato a esibizioni con orchestre come la Deutsche Kammerphilharmonie Bremen, la Israel Philharmonic e Israel Camerata, la Royal Scottish National Orchestra, la George Enescu Philharmonic e la Romanian National Radio Orchestra.

 Nel 2019/20 apparirà più volte con il direttore Omer Meir Wellber, in particolare per il suo debutto con il Gewandhaus Orchestre di Lipsia e l’Orchestra Arturo Toscanini di Parma. In questa stagione si esibisce anche con la Polish National Symphony Orchestra e il direttore d’orchestra Cristian Mandeal, e farà più assemblee soliste tra cui un tour in Giappone e il suo recital di debutto al Lucerne Festival.

 Nel 2010 ha debuttato alla Royal Festival Hall e da allora ha suonato come solista in sedi come Munich Gasteig, Salzburg Mozarteum, Auditorium de Radio France, Salle Cortot, Fazioli Hall in Sacile, Teatro Massimo Palermo, Ateneo di Bucarest, Duszniki Chopin Festival , Teatro Municipal di Rio de Janeiro, Bronfman Auditorium di Tel Aviv e Taipei National Concert Hall.

 Nel 2015 ha ricevuto il 1 ° Grand Prix, il Premio Pubblico e il Premio dell’Orchestra al Morocco Philharmonic International Piano Competition – diventando il primo pianista nella storia della competizione ad aver vinto tutti i Premi Speciali insieme all’unanimità votata dalla giuria per il Top Premio. Ha inoltre vinto il 1 ° premio e il premio speciale per la migliore “Sonata classica” al Concorso internazionale di pianoforte UNISA a Pretoria (Sud Africa) e il 1 ° premio al Concorso pianistico internazionale BNDES a Rio de Janeiro.

  Nel 2017 Daniel ha fondato il “Neamt Music Festival” in Romania per creare una piattaforma internazionale forte e fresca per giovani artisti. Il festival, che dura una settimana, si svolge ogni anno nei Carpazi della Romania e comprende non solo la programmazione classica, ma anche progetti jazz e sperimentali.

 Ha iniziato a studiare il piano all’età di 9 anni a Piatra Neamt, in Romania, inizialmente con Magdolna Cosma e Delia Balan, e in seguito con Mihaela Spiridon e Iulian Arcadi Trofin. Ha continuato a vincere borse di studio per studiare in Scozia con Graeme McNaught e successivamente con Aaron Shorr e Petras Geniusas, diplomandosi al Royal Conservatoire of Scotland. Ha completato i suoi studi all’École Normale de Musique “Alfred Cortot” a Parigi con Marian Rybicki e all’Universität der Künste di Berlino con Pascal Devoyon e Markus Groh.

 

ALEXANDER GADJIEV

è nato nel 1994 a Gorizia in una famiglia di musicisti. Ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 5 anni con la madre, Ingrid Silic e ha proseguito con suo padre Siavush Gadjiev, noto didatta russo. https://www.alexandergadjiev.com/en/

Ha vinto il primo premio assoluto in diversi concorsi giovanili. All’età di nove anni ha suonato il Concerto do maggiore per pianoforte e orchestra di Haydn ottenendo ottime critiche dalla stampa. Ha tenuto il suo primo recital all’età di dieci anni. Tra il 2005 e il 2008 ha suonato come solista al Palazzo del Governo di Trieste nell’ambito della stagione concertistica Chamber Music, al Teatro Alfieri di Torino, al Teatro Fumagalli di Cantù, nella sala dei festival di Lubiana, all’Auditorium e al Teatro Bratuz di Gorizia. Dopo il successo ottenuto al concorso pianistico di Lubiana è stato invitato ai festival di Lubiana e di Feldkirchen.

Nel 2009 ha suonato il Concerto di Grieg con l’Orchestra Ars Atelier di Gorizia sotto la direzione di Marco Feruglio e con l’Orchestra dell’Opera di Lubiana sotto la guida di Igor Svara. Nel 2010 ha tenuto recital solistici all’Auditorium Pollini di Padova, al Museo Revoltella di Trieste e al Festival Pianistico del Ridotto del Teatro Verdi di Trieste, alle Filarmoniche di Lubiana e Maribor. Nel 2012 ha suonato con l’Orchestra RTV Slovenija il Concerto di Čajkovskij sotto la guida di En Shao.

Nell’aprile dello stesso anno ha vinto il Terzo Premio alla Prima edizione del “FVG International Piano Competition”. Nel giugno del 2012 ha vinto la IX edizione del “Premio delle Arti” svoltasi a Trieste, con giudizio unanime della giuria. Sempre nel 2012 si è diplomato al Conservatorio Bruno Maderna di Cesena con lode e menzione speciale e ha debuttato a Parigi, suonando al Centro Culturale Italiano nell’ambito della rassegna “Suona Italiano”.

Nel maggio 2013 ha suonato a Roma nello splendido Museo dell’Ara Pacis, e a novembre dello stesso anno ha vinto la XXX edizione del prestigioso Premio Venezia, rassegna alla quale possono partecipare solo i diplomati eccellenti dei Conservatori Italiani. Grazie a questa vittoria si è esibito, tra gli altri, al Teatro La Fenice di Venezia in concerti solistici e con orchestra e ha debuttato a Londra.

Dall’autunno 2013 si perfezione nella classe di Pavel Gililov al Mozarteum di Salisburgo. Nel giugno 2014 ha raggiunto la fase semifinale del prestigioso “Gina Bachauer International Artists Piano Competition”. Ad agosto è stato selezionato per partecipare alla fase finale del “Premio Busoni” di Bolzano e ad aprile 2015 ha suonato con l’Orchestra della Fenice il Concerto n. 1 di Šostakovič, sotto la direzione di Temirkanov.