Home > Propatria ODV

CI PRESENTIAMO

CHI SIAMO

L’Associazione culturale rumeno-italiana “PROPATRIA” è stata fondata nel 2007 da un gruppo di entusiasti romeni e italiani con l’obiettivo di presentare e promuovere la cultura romena in Italia . Prende forma giuridica il 15 gennaio 2010.

Scopri di più

MISSIONE

Il nostro obbiettivo principale è il rafforzamento del sentimento d’identità culturale nazionale di  tutti i romeni, indipendentemente dove siano, il miglioramento e il potenziamento del prestigio del nostro paese attraverso la cultura.

Scopri di più

ATTIVITÀ

Le attività svolte e organizzate dall’Associazione si sono concentrate sulle attività di promozione della cultura rumena in Italia, sottolineando il suo contributo nel rafforzamento delle relazioni tra il popolo rumeno e il paese che ci ospita.

Scopri di più

 

 

 

Concerto di Beneficenza tenuto dai Maestri Raffaele Carpino (Chitarra classica) e Marco Musco (Violino/Viola), a favore del progetto #NoiFacemUnSpital per la costruzione del PRIMO OSPEDALE di Oncologia e Radioterapia per i bambini con diagnosi di cancro in Romania.
 
È per la prima volta, che in Romania, una ONG costruisce un ospedale da zero, esclusivamente con donazioni e sponsorizzazioni.
Nel contesto in cui lo stato romeno non ha costruito nulla nel campo dell'oncologia pediatrica negli ultimi cinquant'anni, l'Associazione “DARUIESTE VIATA” (Dona la Vita) ha assunto questa importante missione.
 
L’associazione culturale rumeno-italiana PROPATRIA, ha colto la sfida del progetto “DARUIESTE VIATA” ed è onorata di far parte della grande “famiglia” di sostenitori di questo importante progetto umanitario, realizzato in Romania, e passa la sfida a tutta la comunità romena che ha sempre risposto con il cuore.
Lo stesso appello congiunto va rivolto ai nostri amici italiani che nel tempo, hanno saputo fare dal dono una virtù.
Per le donazioni a sostegno di questa importante iniziativa umanitaria è previsto l’acquisto di almeno un voucher di 10 € valore, acquistabile all’ingresso. 
La solidarietà ci fa diventare più forti!

Con il D.lgs. 117, art 83 del 3 luglio 2017, entrato in vigore il 1 gennaio 2018, le Organizzazioni di Volontariato possono far applicare ai propri donatori una detrazione del 35%, per un massimo di 30.000 euro di donazione.

Se vuoi beneficiare anche delle agevolazioni fiscali previste puoi fare un bonifico a:

PROPATRIA ASSOCIAZIONE CULTURALE RUMENO- ITALIANA, Odv

IBAN: IT29C0503403277000000007105

Banca: BANCO BPM S.P.A.

Specificando nella causale:

Donazione a favore del progetto “Noi Facem Un Spital”

Per maggiori informazioni Clicca qui


PROGRAMMA

Programma Concerto 25 gennaio

Programma Concerto 25 gennaio

GLI ARTISTI

 
RAFFAELE CARPINO (Chitarra)
Apprende in tenera età le prime nozioni musicali dimostrando attitudini allo studio della chitarra. Si diploma brillantemente presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli nella classe del M° B. Battisti D’Amario.
Appare in pubblico per la prima volta all'età di sedici anni; da allora ha vinto e si è classificato con ottimi risultati in concorsi nazionali ed internazionali come il “Civera”, il “G. Martucci”, il “S. Cecilia”, l’“A.Gi. Mus” e altri.
Suona sia come solista che con importanti orchestre italiane ed estere come l’Orchestra “Arcum” di Roma, l’Orchestra del Conservatorio di S. Cecilia di Roma, l’Orchestra Filarmonica di Stato della Romania “ARAD”. Ha registrato musiche di film trasmessi dalla Rai suonando per la colonna sonora della serie di film “La Bibbia”, andata in onda su Rai Uno, con musiche di Ennio Morricone e Marco Frisina. Nel 1995 suona alla sala Nervi in Città del Vaticano con l’Orchestra Arcum in presenza di Sua Santità Giovanni Paolo II.
Nel 2004 è stato inserito nell’ “Enciclopedia de la Guitarra” di Francisco Herrera (Ed. Piles – Valencia – España) e nel 2008 nel “Dizionario dei chitarristi e liutai italiani” di Benvenuto Terzi e Giacomo Parimbelli.
Nel 2007 si laurea (Diploma Accademico di II Livello) con lode in Chitarra, indirizzo interpretativo - compositivo presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli, con una tesi sul compositore Mauro Giuliani, dal titolo “Un Virtuoso della Chitarra: Mauro Giuliani”. Da anni s’interessa di ricerca di musiche del XVIII e XIX secolo pubblicando per importanti case editrici musicali alcune opere inedite per chitarra.
Scrive a proposito di argomenti di musicologia chitarristica per riviste chitarristiche italiane quali “GuitArt”, “il Fronimo” e “SeicordE”.
Importante è stata una ricerca svolta sul chitarrista Matteo Carcassi, e per la stesura di un saggio sul compositore l’Università di Cambridge gli ha richiesto un contributo. Inoltre ha scritto un articolo su Carcassi comparso sul numero di ottobre 2018 de “il Fronimo”, realizzato insieme al prof. Mario Dell’Ara, in cui si evincono novità biografiche sul compositore. È curatore del suo Archivio Musicale che conta più di 6000 opere per e con chitarra, molte delle quali inedite, dei secoli XVIII e XIX.
All’attività concertistica e di ricerca affianca quella didattica, insegnando chitarra in istituzioni statali italiane.
Collabora con l’etichetta discografica “TACTUS”. Nel 2013 incide in prima registrazione mondiale alcune opere inedite per chitarra di Ferdinando Carulli. Il disco viene presentato a Parigi da Radio France. Nel 2017 incide un CD monografico su Luigi Legnani, pubblicizzato anche su Rai Radio 3.
Nel 2018 registra un CD di musiche del compositore pugliese Mauro Giuliani, di prossima uscita.
Collabora con la casa editrice musicale “Doblinger” di Vienna, pubblicando, all’interno della collana “Diletto Musicale”, alcune opere per e con chitarra. Nell’aprile del 2019 diviene endorser per “Aquila corde armoniche”.
Sta preparando una importante monografia su Ferdinando Carulli per la rivista GuitArt, di prossima uscita.
 
 
MARCO MUSCO (Violino/Viola)
Si è diplomato con lode in violino sotto la guida di Massimo Marin, perfezionandosi poi con Felice Cusano, Parazzoli, Manara, ed Ettore Pellegrino.
Di recente ha conseguito con lode anche il diploma di viola sotto la guida di Bruno Giuranna e Silvio Di Rocco.
Ha vinto audizioni presso il Teatro Marrucino, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, Orchestra Sinfonica di Roma, Teatro dell’Opera di Roma con i quali si è esibito in tourneè internazionali in Cina, Giappone, Emirati Arabi, Inghilterra, Francia, Olanda, Germania, Russia, Svizzera, Spagna, Repubblica Ceca e Stati Uniti.
E’ risultato vincitore di concorsi internazionali quali:” Concorso Capitanata 2005” , “Concorso San Leucio di Caserta” e “Città di Morcone“ .
Ha collaborato con direttori d’ orchestra come Donato Renzetti, Leonard Slatkin e Peter Flor e solisti come Marvulli, Angeleri, Yende.
Recentemente è stato violino di fila dell’Orchestra La Verdi di Milano, ed attualmente ricopre i ruoli di violino di fila e concertino delle viole presso l’Orchestra Sinfonica Abruzzese.
Collabora con i Solisti Aquilani, l’Orchestra da camera di Caserta, l’Orchestra da camera di Venezia e l’orchestra da camera Ad Parnassum.
Vincitore di concorso a cattedra, è docente di violino presso l’“I.C. Viviani “di Caserta.